Posts Tagged ‘insalata di grano’

17th November
2012
written by admin

La domenica sera di solito è un po’ orribile, vero? Fine della pacchia, e di fronte si para inesorabile un’altra settimana di stanchezza, sveglie che suonano sempre troppo presto, tempo sottratto alla propria pace.. e ora che fa buio presto, ancora peggio! Beh, domenica scorsa volevo fosse diversa. Volevo tenere lontana l’ansia da domenica sera,  e stare bene. Passare del buon tempo. E così, ho invitato gli amici a cena!

Con M. che lavora in cucina con me diventa più semplice, e dopo aver fatto la spesa e spignattato per il minimo indispensabile, ci siamo goduti il risultato: un menu non troppo lungo da preparare, ma appagante e presentato come si deve!
La tavola era allegra, giocata sui toni del bianco e del rosso; per segnaposto, piccolissimi panini con un semplice fiocco attorno, e poi sottopiatti dello stesso colore e grandi calici scintillanti,  per accogliere un originale Gavi invecchiato (cadeau degli ospiti, profumato di sesamo), con due belle candele per rendere l’atmosfera più intima.

Le danze hanno avuto inizio con una portata di SALMONE AFFUMICATO, servito con barbine di finocchio e bacche di pepe rosa, accompagnato da fette profumate di PANE CALDO AL BASILICO.

Nel frattempo, dal forno si sprigionava un nuovo profumo, quello del secondo antipasto: MINI-COCOTTE di MELANZANE ALLA PROVENZALE con CHEVRE CALDO e BACON.
L’ho servito ancora sfrigolante, e ne avremmo mangiato ancora… ma dovevamo lasciare il posto per il resto:

un NIDO DI GRANO IN INSALATA, con sedano, speck, scalogno e taggiasche, che accoglieva al centro delicate MAZZANCOLLE A VAPORE , condite con olio, limone, prezzemolo e sesamo (il piatto ritratto in foto).

Per chiudere in bellezza, ci siamo deliziati con una saporita TAGLIATA DI TONNO FRESCO con PANATURA AI POMODORI SECCHI E BASILICO, accompagnata da una candida  SALSA AL BRANDY.

Non so some ci siamo riusciti, ma alla fine di tutto ciò siamo stati in grado di assalire anche il vassoio di strepitose Zeppole alla crema portato in omaggio dagli ospiti, oltre a una vasta scelta di zuccherini inzuppati di Chartreuse e caramelline digestive alle spezie profumate!!!!

*********************************************************************************************************

Qui di seguito, ci sono le ricette che hanno reso speciale il menu, tutte per 8 persone:

PANE CALDO AL BASILICO

- 1 baguette di pane francese
- un panetto di burro da circa 100 g
- uno scalogno piccolo (oppure 1 spicchio d’aglio) tritato finemente
- due-tre cucchiai di basilico tritato
- sale

Si lascia ammorbidire il burro, a temperatura ambiente, finchè lo si può lavorare; lo si mette in una ciotolina e si lavora a crema con una forchetta con un po’ di sale, lo scalogno o l’aglio, e il trito di basilico.
Preparata la crema, si incide poi la baguette come per affettarla, ma senza arrivare al fondo del taglio (distanza tra i tagli circa 1 cm o 1,5); con un coltellino a spatola si preleva un po’ del composto per volta e lo si inserisce nelle incisioni sul pane, spalmandolo leggermente.
Quando tutta la baguette è farcita, la si avvolge nella stagnola e si inforna per circa 10 minuti nel forno caldo a 180°.
Si serve calda, ed è un ottimo accompagnamento per salumi e carpacci, o per insalatine fresche.

COCOTTE DI MELANZANE ALLA PROVENZALE E CHEVRE

- 1 grossa melanzana globosa o ovale
- 1 piccola cipolla rossa
- 2 cucchiaini di erbe provenzali (o mix di erbe secche tritate a piacimento, o di origano secco tritato fine)
- 1 scatola di polpa di pomodoro (250g)
- 1 bicchiere o 2 di brodo vegetale (o dado granulare vegetale, in tal caso utilizzare acqua bollente)
- olio
- sale
- pepe nero
- 1 tronchetto di formaggio di capra “chevre” , un caprino un po’ stagionato.
- 2-3 striscette di Bacon tagliate a pezzi di 2-3 cm (formato “chips”)

Sbucciare la melanzana e tagliarla a cubetti di circa 1cm di lato.
Pulire ed affettare la cipolla, e farla ammorbidire in un tegame con almeno 4 cucchiai di olio.
Aggiungere le melanzane al soffritto, e allungare con 1 bicchiere di brodo caldo.
Unire la polpa di pomodoro e le erbette, e un poco di sale grosso.
Lasciar stufare le melanzane aggiungendo brodo o acqua bollente se dovessero asciugare troppo; regolare di sale e spegnere il fuoco quando le melanzane saranno morbide ed il sugo si sarà asciugato abbastanza.
A questo punto si può scegliere di frullare il tutto appena si sarà intiepidito, soprattutto se intendete utilizzare cocotte mignon, o lasciare le verdure a tocchetti se le cocotte sono un po’ più grandi.
Riempire quindi le cocotte, adagiare su ciascuna una fetta di Chèvre, una macinata di pepe nero e 1-2 chips di bacon, e infornare infine a circa 190°- 200° per alcuni minuti, finchè lo Chèvre si sarà un po’ squagliato ed il bacon sarà croccante.